ITA, così,

è venuta così, la birra 100% italiana, prodotta con acqua della Val Chisone, malto d’orzo biologico italiano, fiori freschi di luppolo coltivati senza trattamenti da “La via del luppolo” all’interno del Parco Naturale di Stupinigi (TO).

Come tutti i sapori naturali sarà difficile replicarla, ci auguriamo che vi piaccia, a noi è piaciuta! Il prossimo anno, con il prossimo raccolto, potremo apprezzarne le differenze, magari i miglioramenti, ma questa, con il raccolto del 2011… è venuta così!

Al momento la birra è una: Ita Castelvecchio La Chiara.


Lo scopo primario della coltivazione era la vendita del luppolo agli homebrewer e alle birrerie artigianali. Il percorso però si è rivelato lungo e delicato perchè i coni freschi non possono certo rimanere in giacenza per molto tempo, rischiando il deterioramento. Non pareva inoltre una grande idea, disponendo del prodotto fresco, procedere all’essiccazione per una migliore conservazione. Per non sprecare il raccolto, frutto di tante cure e fatiche, si è deciso di utilizzarlo direttamente per ottenere una birra e valutare in prima persona il risultato finale.

E’ nata così Ita Castelvecchio La Chiara.




Il risultato è una birra chiara, leggera, dalla bassa gradazione alcolica che presenta aromi molto delicati e discretamente complessi. La complessità è data dall’utilizzo di 3 differenti luppoli. La caratteristica amaricante è poco evidente ma credo vada bene così: per quanto mi riguarda trovo che lo spunto amaro, a volte, sia troppo evidente e slegato dall’armonia degli altri elementi della birra. Il perlage, inoltre, si presenta molto fine.

La bassa gradazione di 4,5° fa si che sia una birra leggera, beverina, dissetante, decisamente estiva ma, in attesa dell’estate, noi iniziamo ad apprezzarla e berla già ora.

 


Sede Legale: Torino, Via del Carmine n. 9 Sede Operativa: Stupinigi, Località Castelvecchio partita IVA: 10364580018 Cellulare: 340 050 3727 e-mail: info@laviadelluppolo.it


  Copyright 2011 by La Via del Luppolo® srl. All rights reserved.